Psicologia dello Sport

TI SEI INFORTUNATO?
RECUPERARE È DIFFICILE?
LO PSICOLOGO DELLO SPORT È QUI PER TE!

L’infortunio sportivo se gestito con poca attenzione può essere un fattore di rischio per il ritorno in campo di un atleta. L’infortunio a livello psicologico va a toccare quattro aree che possono impattare significativamente la vita e il futuro dell’atleta:
TEMPO: Infortunarsi significa sospendere l’attività sportiva e il tempo di guarigione fisiologica dipende dall’entità della lesione, dall’età ma anche dalla motivazione dell’atleta, che deve gestire l’incertezza circa la data di rientro e, in caso di stop prolungati, vede sfumare gli obiettivi stagionali.
ISOLAMENTO: Durante la riabilitazione l’atleta interrompe la partecipazione alle attività di allenamento con i compagni, la routine settimanale precedentemente strutturata viene improvvisamente a mancare e l’agonista si trova costretto a vivere la riabilitazione in solitudine.
DOLORE: La percezione del dolore che ciascuno di noi prova è del tutto differente dagli altri. A volte il dolore può persistere oltre i tempi di guarigione clinica, cronicizzarsi e diventare un ostacolo per un completo recupero.
PAURA: Il ricordo traumatico dell’evento può portare l’atleta a rientrare in campo in modo insicuro, a ricadere in nuovi infortuni e in alcuni casi ad abbandonare lo sport.

 

PERCORSI DI MENTAL TRAINING PER L’ATLETA
Tecniche di preparazione mentale efficaci per ottimizzare la performance sportiva e rendere l’atleta autonomo e capace di padroneggiare le tecniche apprese.
Interventi personalizzati costruiti con l’atleta sui suoi reali bisogni.

OBIETTIVI:
• recuperare il senso di efficacia precedente l’infortunio;

• migliorare la capacità di gestione del dolore;

• ridurre la paura dell’infortunio;
Vengono utilizzati alcuni strumenti diagnostici e le tecniche proprie della preparazione mentale, tra cui: self talk e pensiero positivo, imagery riabilitativa, goal setting.
Gli interventi sono realizzati in sinergia con lo staff medico sportivo dell’atleta.

 

Lo psicologo dello sport costruirà con l’atleta percorsi di preparazione mentale per:
• Pianificare un rientro all’attività sportiva il più rapido e sicuro possibile, riducendo l’impatto psicologico dell’infortunio.
• Sostenere l’atleta a mantenere il focus sulla prestazione potandolo a riconoscere le risorse e le strategie per far fronte all’infortunio.


EQUIPE:

BRANCADOTTORE

SCRIVI AL MEDICO  PRENOTA UNA VISITA

Articoli:

spazio psicologia

 

Newsletter

Area riservata