PRELIEVI DI LABORATORIO

prelievi di laboratorio

prelievi di laboratorio

prelievi di laboratorio

Qui di seguito sono elencate le principali indicazioni specialistiche per tutti gli utenti che si dovranno sottoporre a degli specifici esami clini di laboratorio: 

COME PREPARARSI AGLI ESAMI URINE COMPLETO O MICROALBUMINURIA

Materiale occorrente

  • Contenitore sterile per urine

Modalità:

Immediatamente dopo il risveglio raccogliere le prime urine del mattino direttamente nel contenitore dopo accurata toilette.

Conservazione:

Temperatura ambiente

Avvertenze:

Non assumere antibiotici prima dell’esame; non eseguire l’esame durante il flusso mestruale.

URINE DELLE 24 ORE

Materiale occorrente:

  • Bidoncino con chiusura ermetica o bottiglia di plastica ben lavata

Modalità:

Durante le 24 ore della raccolta delle urine: Scartare la prima minzione del mattino (per esempio quella delle ore 7.00); dal quel momento in poi raccogliere direttamente nel contenitore tutte le urine della giornata compresa la prima minzione delle ore 7.00 del giorno successivo. Durante la raccolta bere liquidi come di solito, tralasciando di assumere alcolici e conservare il contenitore in luogo fresco, al riparo dalla luce.

Conservazione:

Temperatura ambiente

Avvertenze: 

La mancata raccolta anche di una piccola quantità di urina compromette la significatività dell’esame.

URINOCOLTURA

Materiale occorrente:

  • Contenitore sterile di plastica a bocca larga con tappo a vite rossa

Modalità:

Nel contenitore sterile a bocca larga, raccogliere le prime urine del mattino:

Pulire accuratamente i genitali esterni con soluzione saponosa, sciacquare e asciugare con panno pulito.

Scartare il primo getto di urina e raccogliere direttamente nel contenitore il mitto intermedio avendo l’avvertenza di non contaminare con le mani o i genitali i bordi, il coperchio o l’interno del contenitore.

Chiudere accuratamente il contenitore, inserire.

Conservazione: portare al laboratorio in più presto possibile

TAMPONE FARINGEO

Materiale occorrente:

  • 1 tampone con terreno di trasporto
  • abbassalingua

Modalità:

Facendo uso di abbassalingua sterile e di un appropriato sistema di illuminazione, applicare il tampone direttamente sulla sede interessata evitando il contatto con la lingua, il velo palatino e le arcate dentarie. Assicurarsi che il tampone si imbibisca del materiale patologico della lesione premendo sulle cripte tonsillari in cui si annida il germe; evitare che il tampone si contamini con saliva; il tampone deve essere estratto solo al momento del prelievo e riposto immediatamente dopo, nel terreno di trasporto.

Conservazione: a temperatura ambiente

TAMPONE RINOFARINGEO

Materiale occorrente:

  • Tampone sottile montato su filo di alluminio.

Modalità:

Dopo aver immobilizzato la testa del paziente, inserire con cautela il tampone sottile in una narice fino a raggiungere la parete posteriore del rinofaringe, mantenere il tampone in situ per qualche secondo e ruotare delicatamente; ripetere l’operazione per l’altra narice: Mettere i tamponi nel terreno di trasporto.

Conservazione:

Temperatura ambiente

ESPETTORATO

Materiale occorrente:

  • Contenitore sterile a bocca larga o barattolo urine

Modalità:

Raccogliere l’espettorato dopo un colpo di tosse, l’espettorato deve provenire dall’apparato polmonare-bronchiale e non deve essere costituito da saliva. Se il paziente ha difficoltà ad espettorare è consigliato fare un aerosol di soluzione fisiologica tiepida.

E’ possibile inviare anche broncoaspirati e broncolavaggi

Conservazione:

Frigorifero a +4/8c°.

TAMPONE AURICOLARE

Materiale occorrente:

  • 1 tampone sottile montato su filo di alluminio (tampone sottile)

Modalità:

La raccolta é solitamente di competenza del medico specialista, salvo i casi di abbondante fuoriuscita di pus dal timpano perforato. Il prelievo prevede l’impiego di otoscopio che, raddrizzando la curvatura del condotto uditivo esterno e proteggendo il tampone durante l’inserimento, consente la raccolta del materiale che fuoriesce dal timpano riducendo la contaminazione.

Conservazione:

Temperatura ambiente

TAMPONE CONGIUNTIVALE

Materiale occorrente:

  • 1 tampone con terreno  di trasporto

Modalità:

Le secrezioni possono essere raccolte dalla congiuntiva tarsale mediante tampone prima dell’introduzione di anestetici e/o antibiotici.

Inviare subito al laboratorio di microbiologia o conservare a temperatura ambiente

Conservazione:

Temperatura ambiente

PUS E TAMPONE FERITA

Materiale occorrente:

  • tampone con terreno di trasporto
  • siringa sterile,
  • contenitore di plastica sterile (provette o recipienti con tappo a vite).

Modalità:

Per le raccolte superficiali (ferite) si raccomanda la detersione della lesione con soluzione salina sterile e prelievo con siringa o tampone evitando il più possibile ogni contaminazione. Per la raccolta di materiale in profondità si raccomanda accurata disinfezione della cute. Per la raccolta di tragitti fistolosi è opportuno procedere ad accurata pulizia del tragitto immettendovi, dopo aver disinfettato la cute in corrispondenza dell’orifizio, soluzione salina sterile ed aspirandola successivamente. Penetrare quindi con un catetere sterile nel focolaio suppurativo procedendo ad aspirazione del materiale.

Conservazione:

Temperatura ambiente il tampone con terreno di trasporto, siringa o provette sterili conservare in frigorifero

ESAMI MICROBIOLOGICI DEL TRATTO UROGENITALE

Avvertenze generali: Qui di seguito sono descritte le modalità di prelievo e il materiale da utilizzare per la ricerca di esami colturali

Vista la complessità e la molteplicità  degli  esami eseguibili su tali campioni biologici si consiglia di contattare il laboratorio per l’indicazione di eventuali procedure particolari di prelievo

TAMPONE VAGINALE

Materiale occorrente:

  • 1 tampone generico con terreno di trasporto
  • 1 tampone generico con terreno di trasporto se richiesto anche Trichomonas

Modalità:

Il prelievo deve essere effettuato dal fornice posteriore vaginale

Avvertenze generali:

  • no avere rapporti nelle 24 ore precedenti l’esame
  • non essere in periodo mestruale
  • non eseguire irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l’esame
  • aver cessato qualsiasi intervento chemio-antibiotico locale o generale da almeno 3 giorni
  • non vere rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame

Conservazione:

Temperatura ambiente

TAMPONE URETRALE

Materiale occorrente:

  • 1 tampone generico con terreno di trasporto
  • 1 tampone sottile e senza terreno di trasporto per ricerca Chlamydia   esame a fresco
  • 1 tampone generico con terreno di trasporto per la ricerca germi comuni

Modalità:

Introdurre uno dopo l’altro i tamponi nell’uretra per circa 1- 2 cm.

Avvertenze:

  • non aver urinato nelle 3 ore precedenti l’esame
  • aver cessato qualsiasi intervento chemio-antibiotico locale o generale da almeno 3 giorni
  • non vere rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame

Se richiesta la ricerca di trichomonas è necessario utilizzare una altro tampone con terreno di trasporto

Conservazione:

Temperatura ambiente

TAMPONE ENDOCERVICALE

Materiale occorrente:

  • 1 tampone sottili con terreno di trasporto

Modalità:

Eliminare l’eventuale eccesso di muco con un tamponcino, inserire poi il tampone nell’endocervice e ruotare cercando di raccogliere numerose cellule.

Avvertenze

  • non essere in periodo mestruale
  • non eseguire irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l’esame
  • aver cessato qualsiasi intervento chemio-antibiotico locale o generale da almeno 3 giorni
  • non vere rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame

Conservazione:

Temperatura ambiente

LIQUIDO SEMINALE PER ESAMI MICROBIOLOGICI

Materiale occorrente:

1 contenitori sterili di plastica a bocca larga con tappo a vite

Modalità:

  • non aver urinato nelle 3 ore precedenti l’esame
  • aver cessato qualsiasi intervento chemio-antibiotico da almeno una settimana
  • non vere rapporti sessuali nei 3-4 giorni  precedenti l’esame
  • lavare accuratamente le mani ed i genitali esterni prima  della raccolta
  • consegnare i campioni in Laboratorio entro 30 minuti
  • raccogliere il primo getto di urine nel primo bicchiere sterile, raccogliere poi il liquido seminale nel secondo contenitore sterile; inviare al Laboratorio non oltre i 45 minuti dalla raccolta.

Conservazione:

Temperatura ambiente non più di un’ora

Avvertenze:

Non toccare con le mani l’interno del contenitore; evitare la caduta di peli

 FECI PER COPROCOLTURA O ESAME CHIMICO FISICO O RICERCA PER HP

Materiale occorrente:

  • contenitore sterile di plastica con paletta di raccolta e tappo a vite da ritirare in laboratorio o in vendita in farmacia.

Modalità:

Prelevare una PICCOLA quantità di feci (pari ad una noce se le feci sono solide, o ad un cucchiaio colmo se le feci sono liquide o semi liquide).

Chiudere accuratamente il contenitore

Conservazione:

Temperatura ambiente per massimo due ore o altrimenti sino a 8 ore in frigorifero

FECI PER ESAME PARASSITOLOGICO

Materiale occorrente:

  • contenitori di plastica con asticella di raccolta e tappo a vite, (va bene anche quello indicato per es. completo)

Modalità:

  • Deporre le feci in vaso o padella ben puliti, non contaminare con urina o sangue mestruale; osservare attentamente l’evacuato e se sono presenti pezzettini biancastri deporli nel contenitore; prelevare una PICCOLA quantità di feci, (pari ad una noce se le feci sono solide o ad un cucchiaio colmo se le feci sono liquide o semi liquide) e deporlo nel contenitore.
  • Chiudere accuratamente il contenitore ed identificarlo con il numero progressivo di raccolta; inviare in laboratorio nel più breve tempo possibile se i campioni non sono raccolti con liquido conservante oppure al termine di tutta la raccolta, conservando le feci a temperatura ambiente.

Conservazione:

Temperatura ambiente

FECI PER RICERCA DI SANGUE OCCULTO (METODICA ANTICORPI ANTI Hb UMANA)

Materiale occorrente:

  • 1 contenitore con tappo a vite, asticella

Modalità:

Si consiglia di disporre uno strato di carta igienica all’interno del WC per trattenere le feci; eseguire una raccolta al giorno per tre giorni consecutivi avendo cura di prelevare le feci in punti diversi tramite la parte a forma di spirale dell’asticella ed eliminando l’eccesso con carta o tessuto assorbente; reinserire l’asticella nel contenitore, avvitare bene ed agitare lievemente. Compilare l’etichetta con nome, cognome e data del prelievo ed apporla sul contenitore. Conservare in frigorifero e consegnare al laboratorio entro tre giorni dall’ultimo prelievo.

Avvertenze:

Non è necessario seguire una dieta particolare prima del test; non eseguire il test durante il periodo mestruale o se si è affetti da emorroidi; evitare il sanguinamento delle gengive, durante la pulizia dei denti; non contaminare le feci con le urine.

Conservazione:

Temperatura ambiente per 2 ore o sino a 2 giorni in frigorifero



Link Utili:

PUNTO PRELIEVI CENTRO PACINI 

PACCHETTI PREVENZIONE



CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Newsletter

Area riservata