Amministrazione Trasparente

PRENOTA ORA!

Utilizza il form per inviarci la tua prenotazione.Ti contatteremo il prima possibile per la conferma.

PRENOTA

Amministrazione trasparente

Il diritto di accesso civico è costituito dal diritto di ogni cittadino, attribuito dall’art. 5 comma 1 D.lgs. 33/2013, di ottenere il rilascio di documenti, informazioni o dati che non siano stati pubblicati in violazione di un obbligo di legge. Le strutture sanitarie accreditate ed a contratto con il Servizio Sanitario sono soggette al diritto di accesso civico in relazione ai soli dati, documenti e informazioni relativi allo svolgimento dell’attività di assistenza sanitaria.

Il diritto di accesso generalizzato è invece attribuito dal comma 2 dell’art. 5 d.lgs. 33/2013, per l’accesso a dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria.  Anche l’esercizio di questa facoltà, come per l’accesso “civico”, può essere esercitata da chiunque.  Restano esclusi da tale accesso “generalizzato” i dati e documenti per i quali sussistano le limitazioni indicate dell’art. 5-bis del d.lgs. 33/2013. Le condizioni per l’esercizio del diritto di accesso generalizzato sono stabilite dalla legge per “denotazione”, mediante indicazione dei casi e limiti all’esercizio del diritto. In tale situazione, la disposizione sull’accesso generalizzato è suscettibile di interpretazione estensiva, come peraltro indicato nelle linee guida A.N.A.C. n. 1309 del 28 dicembre 2016.

Di seguito si riportano i recapiti dell’ufficio su cui indirizzare la richiesta:

Ufficio Amministratico Centro Polispecialistico Pacini S.r.l.

Via G Pacini 15 – 20131 Milano. Telefono: 022361230 E-mail: info@polispecialisticopacini.itpolispecialisticopacini@pec.it

Il titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia è il legale Rappresentante protempore.

BILANCIO CONSUNTIVO 2020

Carta dei servizi

Tempi di attesa

Codice Etico

Premessa

Il presente Codice Etico si propone di enunciare in maniera trasparente e pubblica l’insieme dei valori e dei principi etici che ispirano l’attività del Centro Polispecialistico Pacini ed a cui devono attenersi tutti i soggetti che, direttamente o indirettamente, operano per suo conto e/o che con esso interagiscono.

Destinatari del Codice sono i componenti degli organi sociali, i dipendenti nonché i collaboratori esterni che contribuiscono al conseguimento degli obiettivi della Centro.

Le regole contenute nel Codice Etico devono essere altresì rispettate anche da parte di tutti coloro che con il Centro  intrattengono relazioni d’affari.

La  Missione

La missione del  Centro Polispecialistico Pacini  è incentrata nell’offrire ed erogare servizi nel settore della sanità secondo criteri di appropriatezza, sicurezza e qualità.  

Il fine perseguito è di rispondere ai bisogni dei pazienti e tutelarne la salute garantendo:

  1. a) il massimo della sicurezza nell’esercizio della medicina, l’esecuzione dei trattamenti e la vigilanza sui pazienti;
  2. b) le migliori cure in relazione allo stato di salute del paziente, in condizioni morali e materiali ottimali, al fine di evitare la spersonalizzazione durante il trattamento;
  3. c) la disponibilità dei mezzi e degli strumenti idonei per garantire il miglior trattamento possibile.

Principi  Generali

I Destinatari del presente Codice Etico dovranno attenersi, per quanto di loro competenza, ai seguenti principi guida:

  1. a) agire nel rispetto della legge e dei regolamenti vigenti in Italia;
  2. b) trattare i clienti/pazienti, il personale dipendente, i fornitori, la comunità circostante e le istituzioni che la rappresentano, nonché ogni terzo con il quale essi entreranno in rapporto per motivi professionali con onestà, correttezza, imparzialità e senza pregiudizi;
  3. c) ai pazienti devono essere assicurate informazioni accurate e complete al fine di consentire loro di

assumere decisioni consapevoli

  1. d) comportarsi secondo lealtà e correttezza;
  2. e) evitare ogni tipo di discriminazione basata sull’età, sul sesso, sullo stato di salute, sulla nazionalità, sulla razza, sulle credenze religiose, opinioni politiche o stili di vita diversi;
  3. f) rifiutare in ogni modo comportamenti che possano favorire o agevolare il compimento di pratiche proprie di qualsiasi cultura o religione che si pongano in contrasto con le norme di ordine pubblico riconosciute dallo Stato e che influiscano sull’integrità fisica delle persone per finalità non connesse al trattamento o, comunque, considerate illecite dalle leggi vigenti;
  4. g) tutelare la salute e la sicurezza, proprie e dei terzi;
  5. h) monitorare e, ove del caso, minimizzare gli effetti potenzialmente nocivi delle attività svolte sull’ambiente, conformemente alle direttive nazionali e regionali in materia;
  6. k) mantenere la riservatezza delle informazioni riguardanti il Centro Pacini, il suo know-how, i dipendenti, i clienti/utenti ed i fornitori, attenendosi, nei rapporti con i pazienti, alle norme stabilite dai Codici deontologici delle professioni operanti in Italia; la riservatezza è regola imprescindibile di ogni condotta;
  7. l) evitare o dichiarare preventivamente eventuali conflitti di interesse con il Centro Pacini;
  8. m) utilizzare i beni intellettuali e materiali del Centro Pacini nel rispetto della loro destinazione d’uso ed in modo da tutelarne la conservazione e la funzionalità.

Salute e sicurezza

Il Centro Polispecialistico Pacini garantisce l’integrità fisica e morale dei propri collaboratori, condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale e ambienti di lavoro sicuri e salubri, nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di erogazione di servizi sanitari, prevenzione degli infortuni sul lavoro e protezione dei lavoratori.

Ogni decisione aziendale, di ogni tipo e livello, in materia di sicurezza e salute del lavoro, deve tenere conto dei seguenti principi e criteri fondamentali:

  1. a)  evitare i rischi;
  2. b)  valutare i rischi che non possono essere evitati;
  3. c)  combattere i rischi alla fonte;
  4. d) adeguare il lavoro all’uomo – in particolare per quanto concerne la concezione dei posti di lavoro e la scelta delle attrezzature e dei metodi di lavoro e di produzione – in particolare per attenuare il lavoro monotono ed il lavoro ripetitivo e per ridurre gli effetti di questi lavori sulla salute;
  5. e) tenere conto del grado di evoluzione della tecnica;
  6. f)  sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non è o che lo è meno;
  7. g) dare la priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale.

I Destinatari del presente Codice contribuiscono al processo di prevenzione dei rischi e di tutela della salute e della sicurezza nei confronti di se stessi, dei colleghi e dei terzi, fatte salve le responsabilità individuali ai sensi delle disposizioni di legge applicabili in materia.

 Nell’ambito delle attività aziendali sussiste il divieto generale assoluto di abuso di sostanze alcoliche o uso di stupefacenti ed il divieto di fumare nei luoghi di lavoro, in conformità alle norme di legge e comunque ove il fumo possa determinare pericolo per le strutture ed i beni aziendali o per la salute o l’incolumità dei colleghi e dei terzi.

Obblighi dei Dipendenti

I dipendenti osservano il Codice Etico nello svolgimento delle relative mansioni.

In particolare, ai dipendenti è fatto obbligo di:

  1. a) riferire al Responsabile della Vigilanza qualsiasi notizia relativa a presunte violazioni del presente Codice Etico verificatesi nel contesto aziendale e di cui si sia venuti a conoscenza;
  2. b) offrire la massima collaborazione nell’accertamento delle possibili e/o presunte violazioni del presente Codice Etico;
  3. c) informare i terzi, con cui intercorrano relazioni d’affari, circa le prescrizioni del Codice Etico.

Collaborazione, lealtà e rispetto reciproco improntano i rapporti tra i dipendenti di qualsiasi livello

ed i terzi, con cui essi vengano in contatto in ragione delle attività lavorative svolte.

Obblighi dei Medici che operano nel Centro

I Medici esercitano la professione medica con correttezza e rigore, nel rispetto della normativa

vigente e delle regole deontologiche proprie di tale professione.

Essi esercitano la professione medica con diligenza, perizia e prudenza, astenendosi dal compiere

ogni atto, anche al di fuori dell’esercizio professionale, che possa ledere il prestigio o la dignità

della categoria cui appartengono.

I Medici non possono in alcun modo ricorrere a forme di pubblicità volte, direttamente o

indirettamente, a favorire la propria attività libero-professionale e, in ogni caso, devono astenersi

dall’assumere comportamenti che possano indurre in errore circa l’adeguatezza e la congruenza

delle prestazioni professionali erogate.

Nei rapporti con i colleghi prescrittori, i Medici devono improntare la propria condotta a massima

correttezza, trasparenza nel rispetto dei principi di colleganza di cui al Codice di deontologia

medica, evitando qualsiasi comportamento che possa essere interpretato quale favore reso in

cambio di benefici ricevuti.

E’, in ogni caso, fatto divieto di effettuare all’interno della struttura del Centro pratiche sanitarie non convenzionali, da intendersi come prestazioni sanitarie illecite.

I Medici osservano le prescrizioni del Codice Etico ed è fatto loro obbligo di:

  1. a) riferire al Centro Pacini qualsiasi notizia relativa a presunte violazioni del presente Codice Etico verificatesi e di cui si sia venuti a conoscenza;
  2. b) offrire la massima collaborazione nell’accertamento delle possibili e/o presunte violazioni del presente Codice Etico;
  3. c) informare i terzi, con cui intercorrano relazioni d’affari, circa le prescrizioni del Codice Etico.

Disposizioni Finali

Trattamento di informazioni riservate

Ogni informazione ed altro materiale di cui i Destinatari vengano a conoscenza od in possesso, in relazione al proprio rapporto di lavoro o professionale, sono strettamente riservati e di proprietà esclusiva del Centro Pacini.

Tali informazioni possono riguardare attività presenti e future, informazioni e notizie non ancora diffuse, anche se di prossima divulgazione.

Particolare rilevanza assumono, tra le informazioni riservate, le informazioni relative ai Clienti / utenti e di coloro che a qualsiasi titolo si rapportano con il Centro.

Il Centro Pacini, a tal fine, garantisce la riservatezza nel trattamento dei dati, dotandosi di apposite misure organizzative.

 Anche le informazioni e/o qualunque altro genere di notizie, documenti o dati, che non siano di pubblico dominio e siano connessi agli atti ed alle operazioni proprie di ciascuna mansione o responsabilità, non devono essere divulgate, né usate e tanto meno comunicate a fini diversi senza specifica autorizzazione.

Uso di risorse informatiche

Le risorse informatiche e telematiche sono uno strumento fondamentale per l’esercizio corretto e competitivo dell’impresa, dal momento che assicurano la rapidità, l’ampiezza e la correttezza dei flussi di informazioni necessari all’efficiente gestione ed al controllo delle attività aziendali.

Tutte le informazioni che risiedono nei sistemi informatici e telematici aziendali, posta elettronica inclusa, sono di proprietà del Centro Pacini e vanno usati esclusivamente per lo svolgimento di attività aziendali, con le modalità e nei limiti indicati dal Centro.

 Anche per garantire il rispetto delle normative in materia di privacy individuale, si persegue un utilizzo degli strumenti informatici e telematici corretto legittimo e limitato, evitandosi ogni uso che abbia per finalità la raccolta l’archiviazione e la diffusione di dati e di informazioni a fini diversi dall’attività del Centro, e/o, comunque la finalità di danneggiare informazioni, dati, programmi o sistemi informatici o telematici altrui e/o l’intercettazione, l’impedimento o l’interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche altrui; l’utilizzo degli strumenti informatici e telematici è soggetto a monitoraggi e verifiche da parte del Centro. L’accesso a sistemi e programmi informatici e telematici avviene nel rispetto dei diritti di terzi sui predetti sistemi e programmi, esclusivamente utilizzando procedure e chiavi di accesso legittimamente acquisite.

 La trasmissione di dati ed informazioni in via informatica e telematica a soggetti pubblici o comunque relativamente a documenti aventi efficacia probatoria, avviene secondo criteri di legittimità, verità, esatta corrispondenza ai fatti e circostanze rappresentati

Conflitti d’interesse

I Destinatari devono evitare tutte le situazioni ed astenersi da ogni attività in cui si possa manifestare un anche solo potenziale conflitto di interessi tra le attività economiche personali e le mansioni che ricoprono all’interno della struttura di appartenenza.

Deve, comunque, essere data comunicazione al Centro Pacini delle situazioni nelle quali si ritiene che possa sussistere, anche in via ipotetica, un conflitto di interessi.

 Non è consentito, inoltre, perseguire interessi propri a danno degli interessi sociali, né fare un uso personale non autorizzato di beni aziendali, né detenere interessi direttamente o indirettamente in società concorrenti, clienti, fornitrici o addette alla certificazione dei conti.

Sistema  sanzionatorio

Tutti i dipendenti, i Medici e i collaboratori del Centro, nel caso in cui vengano a conoscenza di presunte violazioni del presente Codice Etico, da chiunque siano esse commesse e quindi anche dai propri responsabili e/o da soggetti in posizione apicale, devono informarne senza indugio il Responsabile  della Vigilanza, appositamente nominato.

A tal fine è istituito un canale di comunicazione con il Responsabile  della Vigilanza, consistente in un indirizzo di posta elettronica dedicato ed al quale potranno essere inviate eventuali segnalazioni, il cui accesso è riservato esclusivamente al Responsabile della Vigilanza.

Il Responsabile della  Vigilanza è tenuto a garantire la massima riservatezza sull’identità dei segnalanti al fine di evitare atteggiamenti ritorsivi o discriminatori nei confronti degli stessi.

Procederà alla verifica della fondatezza delle presunte violazioni, sentendo, se del caso, la persona che ha effettuato la segnalazione e il presunto autore.

In caso di accertata violazione le sanzioni, che verranno comminate dall’organo aziendale a ciò istituzionalmente preposto, saranno proporzionate alla gravità della violazione stessa, e, in ogni caso, conformi alle disposizioni vigenti in materia di rapporti di lavoro.

La violazione delle disposizioni del presente Codice Etico, tenuto conto della sua intensità ed eventuale recidiva, costituirà illecito disciplinare o inadempimento alle obbligazioni contrattuali del rapporto di lavoro dipendente o funzionale o di collaborazione professionale, con ogni conseguente effetto di legge e di contratto, anche ai sensi dell’art. 2104 e 2105 c.c.; potrà altresì costituire giusta causa ai sensi degli artt. 2383 e 2400 c.c..

Darà inoltre diritto all’azienda di applicare le sanzioni disciplinari previste dai CCNL applicabili di volta in volta, nonché quelle previste dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.lgs. 231/01. Per i Destinatari non dipendenti, l’osservanza del Codice costituisce presupposto per la prosecuzione del rapporto professionale o di collaborazione esistente.

Il rispetto dei principi del presente Codice Etico è parte delle obbligazioni contrattuali assunte dai

collaboratori, dai Medici, dai consulenti e dagli altri soggetti in rapporti d’affari.

In conseguenza, l’eventuale violazione delle disposizioni ivi contenute potrà costituire inadempimento delle

obbligazioni contrattuali assunte, con ogni conseguenza di legge con riguardo alla risoluzione del

contratto o dell’incarico conferito, e al risarcimento dei danni derivati

Diffusione e divulgazione del Codice Etico

 Il Centro Polispecialistico Pacini si impegna a comunicare a tutti i soggetti Destinatari i valori ed i principi contenuti nel Codice, e a garantirne la diffusione, interna ed esterna, secondo i mezzi e le procedure ritenute piu’ idonee.

Una copia del presente Codice Etico è consegnata a tutti i componenti degli Organi Sociali, ai medici e ai dipendenti ed è pubblicata sul sito internet aziendale.

Tutto il personale medico e dipendente, gli amministratori, i consulenti e i principali fornitori devono prendere visione del Codice e impegnarsi a seguire le prescrizioni e le regole in esso contenute

Presto disponibile con tutte le sue funzioni

 

 

 

Prenotazione

Per effettuare la prenotazione di queste prestazioni e’ possibile telefonare ai seguenti numeri:
tel. 02 23.61.230 – 02 70.63.83.11
dal lunedi’ al venerdi’ dalle ore 8.00 alle ore 20.00 orario continuato.

Il Centro vi fornira’ tutte le informazioni utili relative ai costi, ai tempi di attesa, alle modalita’ di erogazione delle prestazioni.